Parata Storica dei Turchi: si agli sponsor ma in maniera più discreta.

La Storica Parata dei Turchi anche quest’anno ci ha emozionato con suoni, colori, odori, sguardi, sorrisi. Il freddo, come sempre, non è riuscito a placare la calda atmosfera a limite tra il sacro e il profano.

Io, però, un appunto lo devo fare: una manifestazione che si candida a diventare patrimonio immateriale dell’Unesco non può essere aperta da una carovana di veicoli a motore sponsorizzata.
Attenzione non sto demonizzando la pratica della ricerca di fondi attraverso l’attivazione di procedure di sponsorizzazione, sto solo dicendo che la presenza dello sponsor all’interno della manifestazione deve essere visibile ma discreta. Ma v’immaginate il Palio di Siena aperto da un furgone “brandizzato”?

La Parata Storica dei Turchi merita attenzione, molta attenzione e rispetto, e lo dico da “non-potentino” attento alle tradizioni della città in cui vivo.
Senza quella invadente presenza (che forse mi ha toccato per deformazione professionale), tutto sarebbe stato più lieve, armonioso e in il linea con quel carattere social che fa sempre bene ai grandi eventi di aggregazione. #turchi2013